London River

By in
62


di Rachid Bouchareb con Brenda Blethyn, Sotigui Kouyaté, Roschdy Zem. Algeria-Francia-UK 2009, 84’, v.it.

Produzione Tessalit Productions, Arte France
Distribuzione BIM
Sceneggiatura
Rachid Bouchareb, Olivier Lorelle, Zoé Galeron
Musiche Armand Amar
Montaggio Yannick Kergoat
Fotografia Jérôme Alméras
Scenografia Jean-Marc Tran Tan Ba
Costumi Karine Serrano

Un film sull’amore, la speranza, la vulnerabilità, ma soprattutto sulla umanità. Un’umanità vera, che getta le sue radici in un senso di comunità e fratellanza che supera la religione e viene dalla condivisione delle stesse sofferenze, delle stesse gioie, uguali per tutti, della stessa terra. Elizabeth è una donna inglese di mezza età che vive in un’isola inglese dove coltiva la terra e alleva asini. È vedova di un eroe di guerra, sua figlia ventenne vive a Londra. Saputo degli attentati del 7 luglio 2005, Elizabeth cerca di parlare con la ragazza ma non ottiene risposta: parte allora per la capitale inglese alla sua ricerca. Per gli stessi motivi arriva a Londra anche Ousmane, un uomo che da anni lavora in Francia come giardiniere che cerca di rintracciare il figlio Ali, che non vede da quando aveva sei anni. Le strade di Elizabeth e di Ousmane, in una Londra multietnica,  sono destinate a incrociarsi: i due ragazzi si amavano e vivevano assieme. L’incontro tra i due non sarà facile all’inizio, per via di diffidenze e pregiudizi (reciproci ma molto più evidenti in Elizabeth), ma saranno la consapevolezza del legame tra i loro figli e  il dolore comune ad avvicinarli.
pressbook

In programmazione
01/05 ore 15:30 Galleria 3
ingresso libero

54321
(0 votes. Average 0 of 5)