I FILM ITALIANI PREMIATI DALLA GIURIA DEI CRITICI

By in ,

ItaliaFilmFest – Lungometraggi in concorso

La giuria stabile del Bif&st composta da 9 critici – Francesco Alò (Il Messaggero), Valerio Caprara (Il Mattino), Paolo D’Agostini (La Repubblica), Francesco Gallo (ANSA), Alessandra Levantesi Kezich (La Stampa), Paolo Mereghetti (Corriere della Sera), Franco Montini (presidente SNCCI), Federico Pontiggia (Il Fatto Quotidiano e La Rivista del Cinematografo), Silvana Silvestri (Il Manifesto) – ha attribuito i seguenti riconoscimenti scegliendo fra i migliori film italiani dell’anno selezionati dal direttore e passati nelle sale o nei festival internazionali da aprile 2017 al 5 aprile 2018. Per ogni premio il Bif&st ha provveduto alla presentazione del film di riferimento, in proiezioni affollatissime quasi sempre accompagnate dai registi e dagli interpreti, e talora dai produttori e sceneggiatori:

  • Premio Mario Monicelli per il miglior regista a Gianni Amelio per La tenerezza
  • Premio Franco Cristaldi per il miglior produttore a Domenico Procacci e Matteo Rovere per Smetto quando voglio- Ad honorem di Sydney Sibilia
  • Premio Tonino Guerra per il miglior soggetto a Marco Pettenello e Andrea Segre per L’ordine delle cose di Andrea Segre
  • Premio Luciano Vincenzoni per la migliore sceneggiatura Susanna Nicchiarelli per Nico, 1988 di Susanna Nicchiarelli
  • Premio Anna Magnani per la migliore attrice protagonista a Lucia Mascino per Amori che non sanno stare al mondo di Francesca Comencini
  • Premio Vittorio Gassman per il miglior attore protagonista a Renato Carpentieri per La tenerezza di Gianni Amelio
  • Premio Alida Valli per la migliore attrice non protagonista a Anna Bonaiuto per Napoli velata di Ferzan Özpetek
  • Premio Alberto Sordi per il miglior attore non protagonista Roberto Del Gaudio per L’equilibrio di Vincenzo Marra
  • Premio Ennio Morricone per il miglior compositore delle musiche a Pivio e Aldo De Scalzi per Ammore e malavita dei Manetti Brothers
  • Premio Giuseppe Rotunno per il miglior autore della fotografia a Fabio Cianchetti per Dove non ho mai abitato di Paolo Franchi
  • Premio Dante Ferretti per la migliore scenografia a Deniz Göktürk Kobanbay e Ivana Gargiulo per Napoli velata di Ferzan Özpetek
  • Premio Roberto Perpignani per il miglior montaggio a Leonardo Alberto Moschetta per Napoli velata di Ferzan Özpetek
  • Premio Piero Tosi per i migliori costumi a Massimo Cantini Parrini per Riccardo va all’inferno di Roberta Torre
  • Premio Maria Pia Fusco per l’innovazione e la creatività a Lionello Cerri – premio speciale.